Una vitella di nome Libertà

T-shirt ispirata a un’isola remota ma non lontana, un’isola fatta di detenzione e libertà, un piccolo ma grandioso angolo di questo mondo strano: GORGONA, L'ISOLA CHE C'E'. Sostieni con questa maglietta le iniziative dedicate a questo progetto straordinario perché da Gorgona può partire una rivoluzione globale di pace per la liberazione degli animali umani e non Leggi tutto...

100% eco sostenibile, 100% equo solidale

Questa maglietta è realizzata da Stanley&Stella®: 100% cotone biologico; 100% commercio equo e solidale; 90% riduzione delle emissioni.

Scopri di più

Una vitella di nome Libertà

T-shirt ispirata a un’isola remota ma non lontana, un’isola fatta di detenzione e libertà, un piccolo ma grandioso angolo di questo mondo strano: GORGONA, L'ISOLA CHE C'E'. Sostieni con questa maglietta le iniziative dedicate a questo progetto straordinario perché da Gorgona può partire una rivoluzione globale di pace per la liberazione degli animali umani e non Leggi tutto...

IVA 22% INCLUSA
×

Situata nell’arcipelago toscano, Gorgona è l’ultima isola carcere d’Italia; è qui che nel corso degli ultimi 25 anni, grazie alla guida di Marco Verdone, medico veterinario omeopata, i percorsi di guarigione di centinaia di detenuti si sono intrecciati con le vite di un gruppo di mucche, vitelli, maiali e altri animali cosiddetti d’allevamento.
Racconta Marco Verdone: “Fino a qualche anno fa Gorgona era l’isola da cui i detenuti uscivano da uomini liberi, mentre gli animali, liberi, uscivano sotto forma di prodotti alimentari”.
Da questo ossimoro è nata la forza di un progetto straordinario, un patto senza pari che ha portato al riconoscimento, nel 2014, dei primi animali dotati dello status di “animale rifugiato e cooperatore del trattamento” attraverso degli speciali Decreti di Grazia!

Come ha spiegato il loro storico veterinario “I detenuti dell’isola di Gorgona godevano di un certo grado di libertà in più rispetto ad altre carceri, abbiamo voluto estendere questa libertà anche agli animali che sull’isola venivano allevati”.

Con l’obiettivo di promuovere una giusta convivenza tra animali umani e animali non umani, Gorgona è diventata così l’isola che c’è, quella delle strofe di Edoardo Bennato, dove non c'è odio né violenza e dove non c'è mai la guerra, l’isola in cui dove inizia la libertà dell’uno non finisce quella dell’altro.
Ma Gorgona è stata anche teatro di un modello di rieducazione unico nell’ambito carcerario. Chiarisce sempre Marco Verdone: “i percorsi di guarigione non possono prescindere dalla relazione tra soggetti; il contatto con gli animali è un contatto che fa crescere attraverso l’educazione. Frequentare gli animali, così diversi, ma allo stesso così simili a noi, significa mettersi in discussione e, di conseguenza, approfondire la conoscenza di sé. L’animale è inoltre un soggetto non giudicante e nell’ambito della detenzione carceraria, il confronto diretto con un essere non giudicante rappresenta un’importante fonte di liberazione emotiva”.
Come in ogni favola che si rispetti però, l’armonia costituitasi sull’isola nel corso degli ultimi 25 anni è ora minacciata da altre scelte gestionali che sembrano aver azzerato il faticoso e complesso lavoro teso a creare le basi per una vera rieducazione nonviolenta tra umani e altri animali.

Grazie all’operato di diverse associazioni no-profit che si occupano di tutela animale ed economia solidale, oltre al coinvolgimento di migliaia di cittadini, è in corso una mobilitazione nazionale che si è concretizzata in un appello rivolto alle massime cariche dello stato, alle quali si chiede che, coerentemente con la missione istituzionale del carcere, venga tutelato il diritto alla vita degli animali non umani che popolano l’isola e l’inopportunità della presenza in un carcere di un mattatoio.

Nella ferma convinzione che Gorgona debba tornare ad essere un esempio di vero percorso di rispetto e guarigione per ogni essere vivente, Teecotee si aggiunge a gran voce a questo coro dedicando all’isola una delle sue t-shirt. Ispirata dai racconti di Marco Verdone e dalle immagini della fotografa e giornalista Rachele Z. Cecchini che ha visitato in più occasioni l’isola, la maglietta ritrae Libertà, vitellina nata sull’isola e così ribattezzata dai suoi compagni di avventura umani; sulla sua fronte si delineano i contorni di Gorgona, isola bianca, isola di pace; sui suoi occhi è riflessa la sagoma di un individuo umano che si specchia nel suo sguardo in un cammino comune verso la libertà. Perché il percorso di guarigione e liberazione è tale solo se condiviso. Perché i diritti sono tali solo se sono di tutti. Perché quest’isola aspirava a diventare “l’isola dei diritti estesi a tutti”.
Gorgona è l’isola da cui può partire una rivoluzione globale di pace, l’isola che c’è e deve continuare a esistere, per la liberazione degli animali umani e non umani. Per essere d’esempio a tutti quelli che non la conoscono e perché, come è stato scritto, “devono esistere mille Gorgona perché non ve ne sia nessuna”.

Argomenti: Animali

Uomo a (cm) b (cm) c (cm)
S 48 69,5 19,5
M 51 71,5 20,5
L 54 73,5 21,5
XL 57 75,5 22,5
XXL 60 77,5 23,5

Donna a (cm) b (cm) c (cm)
S 41 64,5 14
M 43,5 66,5 14,5
L 46,5 68,5 15
XL 49,5 70,5 15,5
       

Il modello da donna è slim fit: le t-shirts sono più strette delle misure standard.

Bambino
Unisex
a (cm) b (cm) c (cm)
3-4 y 33 45 11,5
5-6 y 35 49 12,5
7-8 y 37 53 13,5
9-11 y 40 57 14,5
12-14 y 43 61 15,5

Bambina a (cm) b (cm) c (cm)
3-4 y 30,5 42 9
5-6 y 32,5 46 10
7-8 y 34,5 50 11
9-11 y 37,5 54 12
12-14 y 40,5 58 13

Canotta uomo a (cm) b (cm)
S 45 69,5
M 48 71,5
L 51 73,5
XL 54 75,5
     

Canotta donna a (cm) b (cm)
S 39 64
M 42 66
L 45 68
XL 48 69
     

Uomo a (cm) b (cm) c (cm)
S 49,5 69,5 78
M 52,5 71,5 79,5
L 55,5 73,5 81
XL 58,5 75,5 82,5

Uomo
cappuccio
a (cm) b (cm) c (cm)
S 50,5 69,5 76,5
M 53 71,5 78
L 56 73,5 79,5
XL 59 75,5 81

Donna a (cm) b (cm) c (cm)
S 48 64 71
M 51 66 72,5
L 54 68 73,5
XL 57 69 75

Donna
Cappuccio
a (cm) b (cm) c (cm)
S 49 64 71,5
M 52 66 73
L 55 68 74,25
XL 58 69 75,5

×

Incorpora questa campagna sul tuo sito

Diffondi il messaggio di Teecotee