Ordina entro il 17 dicembre per ricevere i tuoi regali in tempo per Natale

It's not all in your head!

L' 11 novembre è la Giornata Internazionale della Vulvodinia - VULVODYNIA DAY istituita da Associazione VULVODINIAPUNTOINFO ONLUS - Siamo una realtà fondata da una donna per le donne dal 2010 presente per dare la corretta informazione e sostegno alle donne 24/7. La Vulvodinia colpisce 1 donna su 7 e non è ancora riconosciuta dall'Italia: AIUTACI a farla riconoscere dal Ministero della Salute! Leggi tutto...

100% eco sostenibile, 100% equo solidale

Questa maglietta è realizzata da Stanley&Stella®: 100% cotone biologico; 100% commercio equo e solidale; 90% riduzione delle emissioni.

Scopri di più

It's not all in your head!

L' 11 novembre è la Giornata Internazionale della Vulvodinia - VULVODYNIA DAY istituita da Associazione VULVODINIAPUNTOINFO ONLUS - Siamo una realtà fondata da una donna per le donne dal 2010 presente per dare la corretta informazione e sostegno alle donne 24/7. La Vulvodinia colpisce 1 donna su 7 e non è ancora riconosciuta dall'Italia: AIUTACI a farla riconoscere dal Ministero della Salute! Leggi tutto...

IVA 22% INCLUSA
×

Ne soffre una donna su sette con sintomi nell’area genitale talmente dolorosi da incidere profondamente sulla vita quotidiana: si tratta della vulvodinìa, una sindrome caratterizzata da dolore pelvico cronico che colpisce i genitali esterni.

La vulvodinia provoca sintomi di bruciore e dolore vulvare e si manifesta con sensazione di punture di spillo, scosse elettriche e fitte. Per una donna colpita da vulvodinia fare cose semplici come camminare o indossare un paio di jeans diventa molto difficile; persino indossare gli slip può risultare insopportabile. La sfera sessuale e riproduttiva ne risultano fortemente compromesse.

Nonostante l’alta incidenza, la vulvodina è una patologia sotto-diagnosticata, poiché sconosciuta a molti medici. Inoltre le donne provano spesso disagio nel parlarne con il proprio medico. La vulvodinia colpisce 4 milioni di italiane ma NON è ancora riconosciuta dal Ministero della Sanità! Diffusissima, poco conosciuta e non riconosciuta.
Per sostenere le donne nell’ affrontare questo difficile percorso e sensibilizzare l’opinione pubblica su questa patologia ancora sconosciuta, l’Associazione VulvodiniaPuntoInfo ONLUS istituisce per l’11 novembre la Giornata Internazionale della Vulvodinia – VULVODYNIA DAY.

“La Nostra Associazione – ha dichiarato Elena Tione, presidente e fondatrice di VulvodiniaPuntoInfo ONLUS - è la prima in Italia che si impegna dal 2010 a diffondere la conoscenza sulla vulvodinia e a offrire sostegno volontario alle donne. La nostra è una realtà fondata da una donna per le donne e abbiamo deciso di istituire questa Giornata per sensibilizzare l’opinione pubblica e il mondo della Ricerca, per ribadire il nostro impegno nel diffondere la completa e corretta informazione mentre continuiamo a sostenere le pazienti ogni giorno.”


Che cos’è la vulvodinia?

La vulvodinia è causata da una forte infiammazione e sofferenza dei nervi dell’area genitale e pelvica, accompagnata spesso da contrattura dei muscoli stretti intorno a uretra, vagina e ano in una morsa costante e dolorosa.

Spesso però non è presente alcuna lesione o segno riconoscibile: ciò complica la corretta diagnosi. Per diagnosticare la vulvodinia è sufficiente un semplice test in cui lo specialista esercita una lieve pressione con un cotton fioc (swab test) su specifici punti della vulva: se durante questo test si avverte dolore, bruciore o anche un semplice fastidio si conferma la diagnosi (Swab Test). Ciononostante, il ritardo nel ricevere la diagnosi in media è di ben quattro anni e questo comporta nelle donne anni di cure inutili o addirittura dannose, di sofferenza fisica e di conseguenza psicologica.


L’Associazione VulvodiniaPuntoInfo Onlus

L’impegno quotidiano di Associazione VulvodiniaPuntoInfo ONLUS, presente online 24 ore su 24, 365 giorni all’ anno, ha consentito di abbattere questo ritardo e molte nuove diagnosi adesso giungono in modo più rapido, perché le donne si informano e arrivano velocemente ai pochi specialisti che si occupano di vulvodinia.
VulvodiniaPuntoInfo ONLUS vuole raggiungere tutte quelle donne che ancora non hanno accesso all’ informazione e che sono orfane di diagnosi e cure;

desidera incentivare la Ricerca e auspica l’istituzione di centri multidisciplinari d’eccellenza nell’ambito del Sistema Sanitario Nazionale:

per questo ha anche lanciato la petizione ufficiale per il riconoscimento della vulvodinia www.unafirmaperlavulvodinia.it
Le donne di VulvodiniaPuntoInfo ONLUS si augurano che l’Italia riconosca finalmente e al più presto questa patologia che colpisce 4 milioni di italiane.

Associazione VulvodiniaPuntoInfo ONLUS

- dal 2010 la Voce delle Donne con Vulvodinia
www.vulvodiniapuntoinfo.org

Argomenti: Salute

Uomo a (cm) b (cm) c (cm)
S 49 69 20,5
M 52 72 21,5
L 55 74 22,5
XL 58 76 22,5
XXL 61 78 23,5

Donna a (cm) b (cm) c (cm)
S 44.5 64 16
M 47,5 66 17
L 50.5 68 17
XL 53,5 69 18
       

Bambino
Unisex
a (cm) b (cm) c (cm)
3-4 y 33 45 11,5
5-6 y 35 49 12,5
7-8 y 37 53 13,5
9-11 y 40 57 14,5
12-14 y 43 61 15,5

Bambina a (cm) b (cm) c (cm)
3-4 y 30,5 42 9
5-6 y 32,5 46 10
7-8 y 34,5 50 11
9-11 y 37,5 54 12
12-14 y 40,5 58 13

Canotta uomo a (cm) b (cm)
S 45 69,5
M 48 71,5
L 51 73,5
XL 54 75,5
     

Canotta donna a (cm) b (cm)
S 39 64
M 42 66
L 45 68
XL 48 69
     

Uomo a (cm) b (cm) c (cm)
S 49,5 69,5 78
M 52,5 71,5 79,5
L 55,5 73,5 81
XL 58,5 75,5 82,5

Uomo
cappuccio
a (cm) b (cm) c (cm)
S 50,5 69,5 76,5
M 53 71,5 78
L 56 73,5 79,5
XL 59 75,5 81

Donna a (cm) b (cm) c (cm)
S 48 64 71
M 51 66 72,5
L 54 68 73,5
XL 57 69 75

Donna
Cappuccio
a (cm) b (cm) c (cm)
S 49 64 71,5
M 52 66 73
L 55 68 74,25
XL 58 69 75,5

Unisex a (cm) b (cm) c (cm)
S 50,5 70 79
M 53 72 80,5
L 56 74 82
XL 59 76 83,5

Unisex
Cappuccio
a (cm) b (cm) c (cm)
S 51,5 68 75
M 54 72 79
L 57 74 80,5
XL 60 76 82

×

Incorpora questa campagna sul tuo sito

Diffondi il messaggio di Associazione VulvodiniaPuntoInfo ONLUS