Save Masafer Yatta

#SaveMasaferYatta è la campagna internazionale nata per denunciare l'ennesimo crimine di Israele, la cui Corte Suprema ha sancito, dopo 20 anni di battaglie legali, la demolizione nel Masafer Yatta, nel sud della Palestina Occupata, di 8 villaggi palestinesi e l’espulsione dei suoi abitanti. Più di 1200 palestinesi, inclusi circa 500 bambini, corrono il rischio imminente di evacuazione forzata. Leggi tutto...

100% eco sostenibile, 100% equo solidale

Questa maglietta è realizzata da Stanley&Stella®: 100% cotone biologico; 100% commercio equo e solidale; 90% riduzione delle emissioni.

Scopri di più

Save Masafer Yatta

#SaveMasaferYatta è la campagna internazionale nata per denunciare l'ennesimo crimine di Israele, la cui Corte Suprema ha sancito, dopo 20 anni di battaglie legali, la demolizione nel Masafer Yatta, nel sud della Palestina Occupata, di 8 villaggi palestinesi e l’espulsione dei suoi abitanti. Più di 1200 palestinesi, inclusi circa 500 bambini, corrono il rischio imminente di evacuazione forzata. Leggi tutto...

IVA 22% INCLUSA
×

Grafica di Ale Momentaneamente

Nonostante quanto sancito dal diritto internazionale, secondo cui il trasferimento forzato di una popolazione protetta rappresenta un crimine di guerra e un crimine contro l'umanità, la Corte Suprema israeliana ha sancito l'espulsione e la demolizione di 8 dei 12 villaggi palestinesi della cosiddetta "Firing Zone 918", nella regione del Masafer Yatta. 

La regione del Masafer Yatta si trova nel sud della Cisgiordania occupata, nella cosiddetta area C, sotto completo controllo  militare e amministrativo israeliano. Negli anni '80 Israele istituì nell'area una zona di addestramento militare, la "Firing Zone 918" violando il diritto internazionale che non riconosce la possibilità di designare un'area abitata stabilmente ad uso esclusivo dell'esercito. Nel 1999 l'esercito israeliano sfrattò circa 700 persone che vivevano nell'area sostenendo che non si trattava di residenti permanenti ma di pastori nomadi che usavano quelle terre come pascolo per le greggi. Non avendo altro posto dove andare, i residenti chiesero l'aiuto di avvocati per i diritti umani e riuscirono ad ottenere una sospensione dello sfratto e la possibilità di ritornare nei loro villaggi fino a che fosse stata emessa la sentenza definitiva. Da allora i residenti del Masafer Yatta hanno vissuto sotto la quotidiana minaccia dell'espulsione forzata e convissuto con una politica repressiva volta a costringerli ad abbandonare le proprie terre autonomamente. 

Il 4 maggio 2022 è stata emessa la sentenza che ha messo fine a un processo legale durato più di 20 anni, dando il via libera all'esercito di demolire ed espellere 8 comunità palestinesi dall'area. I giudici della Corte Suprema hanno accolto la tesi dell'esercito e deciso di ignorare la argomentazioni e le prove che in questi anni gli avvocati hanno presentato per dimostrare che le comunità palestinesi del Masafer Yatta vivono in quelle zone stabilmente da prima degli anni Ottanta, precedentemente dunque alla decisione di istituire una zona di addestramento militare.

Se l'esercito israeliano procederà con lo sgombero, non solo commetterà l'ennesimo crimine di guerra, non solo si tratterà di una delle più grandi espulsioni effettuate da Israele dal 1967, ma costituirà un precedente allarmante che potrebbe portare a ulteriori espulsioni in tutta la Cisgiordania e a un'ulteriore escalation delle politiche israeliane di annessione. 

#SaveMasaferYatta è la campagna internazionale nata per diffondere l'ennesimo crimine di Israele e opporsi allo sfratto delle comunità palestinesi del Masafer Yatta. 

https://savemasaferyatta.com/en/

Argomenti: Diritti umani

Altri prodotti

Uomo a (cm) b (cm) c (cm)
S 49 69 20,5
M 52 72 21,5
L 55 74 22,5
XL 58 76 22,5
XXL 61 78 23,5

Donna a (cm) b (cm) c (cm)
S 44.5 64 16
M 47,5 66 17
L 50.5 68 17
XL 53,5 69 18
       

Bambino
Unisex
a (cm) b (cm) c (cm)
3-4 y 33 45 11,5
5-6 y 35 49 12,5
7-8 y 37 53 13,5
9-11 y 40 57 14,5
12-14 y 43 61 15,5

Bambina a (cm) b (cm) c (cm)
3-4 y 30,5 42 9
5-6 y 32,5 46 10
7-8 y 34,5 50 11
9-11 y 37,5 54 12
12-14 y 40,5 58 13

Canotta uomo a (cm) b (cm)
S 45 69,5
M 48 71,5
L 51 73,5
XL 54 75,5
     

Canotta donna a (cm) b (cm)
S 39 64
M 42 66
L 45 68
XL 48 69
     

Uomo a (cm) b (cm) c (cm)
S 49,5 69,5 78
M 52,5 71,5 79,5
L 55,5 73,5 81
XL 58,5 75,5 82,5

Uomo
cappuccio
a (cm) b (cm) c (cm)
S 50,5 69,5 76,5
M 53 71,5 78
L 56 73,5 79,5
XL 59 75,5 81

Donna a (cm) b (cm) c (cm)
S 48 64 71
M 51 66 72,5
L 54 68 73,5
XL 57 69 75

Donna
Cappuccio
a (cm) b (cm) c (cm)
S 49 64 71,5
M 52 66 73
L 55 68 74,25
XL 58 69 75,5

Unisex a (cm) b (cm) c (cm)
S 50,5 70 79
M 53 72 80,5
L 56 74 82
XL 59 76 83,5

Unisex
Cappuccio
a (cm) b (cm) c (cm)
S 51,5 68 75
M 54 72 79
L 57 74 80,5
XL 60 76 82

×

Incorpora questa campagna sul tuo sito

Diffondi il messaggio di White Ants for Palestine